Home News Addio, Emma, piccola grande donna del Merletto
Addio, Emma, piccola grande donna del Merletto
0

Addio, Emma, piccola grande donna del Merletto

0

A un mese dalla scomparsa della piccola grande Donna del Merletto di Burano, un lasso di tempo necessario per metabolizzare e superare il grande dolore di questa perdita, riteniamo che sia giusto onorare Emma Vidal attraverso la parole e le immagini che racchiudono alcuni momenti che abbiamo passato insieme a lei, uniti nel dare al Merletto la giusta importanza in Italia e all’Estero.

Così, ancora con un vuoto incolmabile dentro al cuore e proprio a pochi giorni dalla Giornata Internazionale dedicata al Merletto (lo scorso 7 luglio), vogliamo riportare qui alcune parole che Emma voleva che oggi venissero ricordate in sua memoria:

“Io sono una donnetta Burano che non val niente, tengo in mano la scoa e con l’altra l’ago col filo. Go studia’ fino alla terza elementare, poi sono andata alla scuola dei merletti che è diventato il mio ricovero, la mia casa, la mia vita. Per fare il merletto ci vuole pazienza, rigore, silenzio e, soprattutto, valori personali. Io non accetto che il merletto non venga considerata Arte: Michelangelo ha l’Arte sua e il merletto è l’Arte mia. Prendo la vita giorno per giorno, vivendo il presente secondo le volontà di Dio, il mio sposo è Gesù e starò sulla terra finché vorrà lui.”

E così è stato, Emma, piccola grande donna dal cuore immenso che, nonostante i tuoi 103 anni anagrafici, non hai mai sentito il peso del tempo e, anzi, hai usato ogni istante della vita per insegnare i valori e la bellezza del merletto a bambini, adulti e perfino ai turisti stranieri superando le barriere linguistiche e culturali unicamente con il linguaggio del cuore, un linguaggio che solo gli artisti come te conoscono. Emma, una donna che ha vissuto la storia del ‘900 diventando punto di riferimento per Burano e tutti noi!

Con le tue mani ti esprimevi e fissavi concetti mentre le tue dita come ali di farfalla danzavano leggiadre per spiegarci i nodi e i segreti reconditi del merletto e della vita.
In questi ultimi anni eri felice e realizzata, hai avuto titoli e onori ma quello che ti interessava di più era vedere che il tuo messaggio fosse raccolto: così noi di Arte-Mide assieme alle tue colleghe veneziane l’abbiamo fatto diventare la nostra missione portandolo fuori dalla Scuola dei Merletti di Burano a Venezia e verso moltissime altre città italiane facendo conoscere il merletto, un bene culturale che richiede la massima attenzione per la tutela.
E non smettevi di ringraziare Dio e tutti noi che assieme a te portavamo avanti la tua Arte, attraverso il teatro, i video e le istallazioni. Eri felicissima all’ultima Mostra del Cinema di Venezia perché avevi capito che finalmente il tuo messaggio era stato immortalato: “Emma ormai sei la regina indiscussa del merletto” e tu hai risposto: “Peca’ che so sensa corona!”.
A tutti noi ci hai lasciato un compito e una responsabilità importante: fare sinergia e trasmettere ai giovani la tua Arte per farla vivere in eterno e non mancheremo nel farlo!

Sempre con Te, la tua Arte e i tuoi valori
Il gruppo di lavoro di Arte-Mide:
Chiarastella Seravalle
Francesca Seravalle
Claudia Cottoca
Rachele Colombo
Enrica Cavalli
Clotilde Ballini
Martina Pignataro
Barbara Toffano
Linda Segala
Carlo Pagan
Massimo Navone
Massimiliano Ciammaichella
Andrea Guaragna

Un ringraziamento a Martine Ribaldi per gli splendidi ricordi fotografici!
Qui sotto gli articoli dedicati ad Emma Vidal: