Home Spettacoli 2013 – Una vita per la pittura

2013 – Una vita per la pittura

Rosalba Carriera artista del 700

Arte-Mide che da diversi anni realizza progetti che hanno come perno la donna e Venezia, quest’anno  indagherà  sull’ artista 24- Ros con Giov.Rosalba Carriera, esempio altissimo per la pittura internazionale a cavallo tra il  seicento e il settecento. Si alterneranno ai diari e ai docomenti storici di Rosalba Carriera le proiezioni di  numerosi dipinti dell’artista, facendo emergere gli usi e i costumi dell’epoca, e verranno persino svelati  alcuni ”segreti tecnici” per creare i colori che la pittrice serbava gelosamente nel suo taccuino. La  performance sarà accompagnata da alcuni brani musicali dal vivo di Ernest Gottlieb Baron, Francesco  Mancini, Vivaldi e Robert De Visee. Coevi alla pittrice, adatti a mettere in risalto le pieces selezionate.

Rosalba Carriera, risulta essere la pittrice veneziana più stimata nelle corti europee tra il 600 e il 700.  Artista libera ed emancipata, con la sua arte raggiungerà mete inaspettate, impensabili per una donna in  quei secoli. colta, che sapeva parlare e scrivere in francese, in inglese, componeva musica, suonava il  clavicembalo e cantava. La sua competenza e sensibilità artistica  si espresse anche come mediatrice di  quadri importanti( Guido Reni e Paolo Veronese).  Fu una tra le prime ad ottenere il titolo di “Maestra  accademica della scuola di Roma” e a Parigi in seguito ai suoi indiscussi successi, le venne conferito  il  l’onorificenza di “Maestra d’accademia Royale”. Il suo ritratto venne collocato al Louvre, nonostante  in  quegli anni una delibera avesse vietato l’ammissione alle donne. Nata da famiglia piccolo borghese  veneziana, si dimostrò nel corso della sua vita di essere in grado di intessere relazioni lavorative e d’amicizia con i più importanti regnanti dell’epoca, trasformando i suoi atelier in veri e propri salotti culturali, dove  gli aristocratici pur di ottenere un suo ritratto attendevano mesi e addirittura anni. Stimata e apprezzata come  artista di rare virtù, fin dall’inizio della sua carriera, Rosalba si dimostrò  imprenditrice di se stessa, dando un valore alle sue opere, diventando così l’ artefice del proprio destino.  I suoi meravigliosi ritratti eseguiti a tempera e a pastello fecero diventare questa tecnica fino allora considerata “Arte minore” in “Arte Maggiore” e venne imitata e diffusa in tutta Europa. Oltre alla realizzazione delle opere, preparava i colori, inventando e sperimentando fino alla fine dei suoi giorni composizioni per ottenere colori e consistenze fondamentali per fissare un materiale  così poco consistente come il pastello.

Il progetto è nato dall’incontro di Franca Caltarossa e Chiarastella Seravalle che hanno voluto dar voce ad una delle pittrici più interessanti comparse nella storia dell’arte.

MATERIALE INFORMATIVO

 

Brochure Rosalba Carriera - 1

Brochure_20Rosalba_20Car_202089

 

Al progetto hanno partecipato:

Ricercatrice: Franca Caltarossa

Curatrice dei testi di ricerca: Franca Caltarossa e Chiarastella Seravalle

Voce recitante: Chiarastella Seravalle

Adattamento materiale: Franca Caltarossa e Chiarastella Seravalle

Flauto: Caterina Stocchi

Chitarra: Francesca Naibo

 

GALLERIA FOTO