Home Spettacoli 2015 – Il goloso libertino

2015 – Il goloso libertino

Gli appetiti e i gusti di Giacomo Casanova

Il_goloso_libertino2-2-page-001Lo sposalizio dei sensi: piacere sensuale e passione per il buon cibo è il leitmotiv della Venezia Settecentesca che si incarna nella figura eclettica di Giacomo Casanova. La cucina Veneziana conosce in questo periodo un particolare splendore per le spezie e i nuovi ingredienti che in quel periodo crearono le tradizionali pietanze della Serenissima. Il cibo è stato una vera fonte d’ispirazione per il più grande buongustaio e intenditore dei piaceri della vita, Casanova, da formularne un vero e proprio menù. Nelle sue Memorie descrive accuratamente come conquistare le donne a tavola attraverso una magica alchimia culinaria che mescola sapientemente i colori, il sapore ed il tatto, decifrando le preferenze dei gusti dal colore dei capelli e dall’ incarnato della pelle della donna da sedurre:
“Di regola non si possono offrire le stesse pietanze ad una mora brillante, o a una dolce bionda, o da una rossa dalle forme scultoree …
Una cena ben programmata è un crescendo che inizia con delle note soavi di un antipasto, per poi dei delicati appoggi dell’intermezzo per culminare con la fanfara del piatto principale cui seguono i dolci accordi di un dessert. Procedere così è come far l’amore con stile … E questo, è solo l’antipasto … o meglio l’inizio del nostro racconto”.
Nelle sue memorie, il nostro seduttore descrive con estrema accuratezza un appuntamento con una bricconcella attrice, brunetta del teatro di S. Samuele, la cena è fissata dopo lo spettacolo …
La performance della durata di 10-15 minuti circa dispensa con ironia preziosi e divertenti consigli a tutti coloro che sono interessati ad applicare questo irriverente menù dopo la visione della pièce …

GALLERIA FOTO