Home Chi siamo

Chi siamo

Arte-Mide è un’associazione di ricerca culturale, artistica e produzione teatrale che dal 2006 lavora sulla storia sociale delle donne nel corso dei secoli attraverso un format artistico “Il filo delle donne venexiane” con lo scopo di valorizzare quelle figure femminili indipendenti che, attraverso le loro vite, hanno lasciato un segno nella città di Venezia e nel mondo, portando in scena le vite di personaggi mitologici come la Lilith, di artiste dal calibro di Eleonora Duse e Rosalba Carriera, di personaggi storici quali Veronica Franco e di “anonime” di merlettaie, cortigiane, balie, cuoche.

Arte-Mide ha lavorato con successo a progetti legati alla didattica con la Regione Veneto sia nei Musei Civici che nelle scuole con il progetto: “Il Merletto Conoscere Formare Innovare”. Il progetto ha coinvolto le scuole dell’infanzia, le primarie e le secondarie di primo e secondo livello con anche ASL.
Nel 2018 è stato realizzato un video dell’esperienza con le scuole sostenuto dalla Fondazione Musei Civici che è stato presentato alla 75° Mostra del Cinema di Venezia.
Arte-Mide ha anche sviluppato una particolare attenzione sui mestieri artigianali delterritorio unendo uno sguardo antropologico e l’indagine storica alla ricerca e interpretazione teatrale.
La costante collaborazione multidisciplinare che caratterizza molti sui progetti vede infatti la collaborazione costante tra arte, teatro, antropologia permettendo di restituire in modo empatico e coinvolgente a un vasto pubblico i significati culturali sottesi e agli aspetti sociali e identitari dei molti e variegati saper fare artigiani presenti sul suo territorio.

Attualmente Arte-Mide è impegnata nel progetto T.E.C.A. in collaborazione con la Regione Veneto, progetto che vede coinvolte alcune eccellenze artigiane del veneziano, incentrato sull’heritage telling, sulla costruzione di nuove capacità comunicative del proprio lavoro e del proprio artefatto.

L’Associazione Arte-Mide da diversi anni promuove la valorizzazione del merletto e della figura delle merlettaia, del vetro e della perlera, contribuendo alla tutela dei lavori femminili della tradizione veneziana e alla miglior diffusione dei significati culturali di questi saperi, anche attraverso spettacoli teatrali come “Punto Burano Donne sul filo del Merletto”, messo in scena durante la precedente edizione della Biennale del Merletto giugno 2016 al Teatro Goldoni con la regia di Massimo Navone e lo spettacolo sul vetro e le perle che è ancora in fase di lavorazione.
Per quanto riguarda la didattica con l’associazione sono stati fatti diversi progetti al teatro Groggia Kids 6-10, con il progetto “Il pesce nella Città”, “L’albero dei Maya” e in collaborazione i Musei Civici Veneziani con lo spettacolo “Di Casa in Casa” rivolto ai bambini della scuola primaria e secondaria di primo livello. Ha partecipato anche al Festival Lyllyput di Bergamo per la Giornata Nazionale del bambino di Bergamo, e collaborato con la Fondazione Feltrinelli al Festival “L’isola che non c’è” con lo spettacolo: “Il lupo buono che voleva sperimentare il mondo giocando” e con il doppiaggio di audiolibri/storieanimate “La Civetta” e “Amici?” per bambini dai 2 ai 8 anni.

L’associazione è costituita da figure professionali specializzate in settori (come teatro, pittura, fotografia, scultura, musica, cinema, sartoria d’arte) ed attraverso la valorizzazione della cultura popolare, in particolar modo veneziana e veneta ma non solo, il suo fine è quello di mettere a disposizione l’amore del proprio sapere nella creazione di progetti con finalità artistiche di rilievo sociale.

Produzioni e progetti rilevanti

“Un Sorriso per Murano”, spettacolo itinerante sulla cultura popolare veneziana (leggende e storie muranesi) per bambini e adulti, Testi di Alberto Toso Fei, Murano, Carnevale 2004

“La vita è una cozza meravigliosa”(agosto 2008), spettacolo antropologico sugli usi e i costumi degli abitanti di Pellestrina. Vince il premio come migliore Compagnia di ricerca. (produzione Arte-Mide).

“Jack e la sensitiva” performance teatrale commissionata dal Casinò di Venezia per la presentazione del libro “La polvere sull’erba” di Alberto Bevilacqua (produzione Arte-Mide 2008).

“Lilith: l’origine della donna”partecipa al Festival Internazionale Firenze InFiesta, il 13 Settembre 2008 al “Giardino degli Incontri“ Carcere di Solliciano e il 14 Settembre 2008 alla Biblioteca delle Oblate (produzione Arte-Mide).

“Il pesce Muto” comissionato dal Casinò di Venezia e dalla Venice Marketing & Events 2009 (produzione Arte-Mide).

“La Cortigiana e Casanova” Performance teatrale, testimonial per il Carnevale Veneziano in America. Presso la Frick Collection, New York 2010.

“La trilogia del redentore” pièce teatrale in occasione della festa del Redentore a Palazzo Ducale per VIP. (produzione Arte-Mide 2010).

“La Cortigiana e Casanova” pièce teatrale prodotto con il principe Maurice Agosti al teatro “Operà” per il principato di Montecarlo (produzione Arte-Mide, 2010).

“La voce di Eleonora” Spettacolo su Eleonora Duse regia Andrea Narsi (produzione Arte-Mide in collaborazione Regione Veneto, 2009).

“Di casa in Casa” spettacolo itinerante realizzato in collaborazione con il museo-casa Goldoni, testo B. Poli (produzione Arte-Mide, 2009).

“Il Letto apparecchiato” spettacolo sull’eros e la cucina con Marco Bigi (produzione Arte-Mide, 2009).

“Ricettario del Buon Gusto Veneziano” Performance teatrale con musiche di Danilo Gallo. (produzione Arte-Mide, 2009).

“Lilith l’origine della donna” in occasione del Festival di Abbiategrasso per il girone dantesco dell’ inferno. (produzione Arte-Mide, 2009).

“Fricandò Carnevalesco, ovvero Il Pesce è Muto” Regia Ted Keijser spettacolo su commissione Casinò di Venezia e Venezia Marketing Eventi. (produzione Arte-Mide, 2010).

“L’eros è servito ovvero il letto è apparecchiato” in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura di Venezia per la rassegna “Il gusto della cultura” e con il telecom Future center Italia. Direzione Artistica di Davide Rampello. (produzione Arte-Mide, 2011-12).

“Voga ti che mi go le man impegnae” spettacolo per la festa nazionale della “pibblica amministrazione di Venezia. (Produzione Arte-Mide, 2011).

“Voci ai margini” in collaborazione con la CGL per il comune di Treviso, Oderzo. (produzione Arte-Mide 2011).

“Gondola o Gondoriola?” spettacolo commissionato da Venezia Marketing Eventi a Palazzo Ducale per la festa del Redentore Ideazione (produzione Arte-Mide, 2011).

“The New Venessian Burlesque” evento realizzato per il carnevale istituzionale di Venezia al Casinò a Cà Vendramin Caliergi direz. Artistica Davide Rampello. (produzione Arte-Mide 2012).

“Una vita per la pittura”, spettacolo sulla pittriceRosalba Carriera artista del settecento”evento realizzato da Franca Caltarossa e Chiarastella Seravalle per Venezia Marketing & Eventi per il carnevale istituz. veneziano direzione artistica Davide Rampello. (produzione Arte-Mide 2012).

“Pari Diritti” spettacolo di suoni voci e letture contro l’omofobia progetto realizzato dall assessorato Culture delle differenze e Attività Culturali, Parlamento Europeo, Commissione Europa e servizio Cittadinanza delle Donne e delle Culture delle Differenze. (Produzione Arte-Mide 2012).

“Virginia a-Dama” 4° Work in progress,spettacolo sul merletto
 di Burano. Regia George Philippe Danan realizzato in collaborazione con Fondazione Musei Civici Venezia, Regione Veneto, Comune di Venezia, Confartigianato Venezia, Unisco Laguna. (Produzione Arte-Mide 2013)

“I racconti del Filo” nodi d’amore e di fantasia delle merlettaie veneziane. 5° Work in progressSpettacolo di ricerca sulle merlettaie realizzato per il carnevale istituzionale di Venezia Cultura-Vela Direttore artistico Davide Rampello, regia G.Philippe Danan, drammaturgia Angela De Mattè, consulenza storica Doretta Davanzo Poli, in collaborazione con il Museo Diocesano, e del Merletto di Burano. (Produzione Arte-Mide 2014).

Arte – MideKids

Nasce nel 2008, Artemide-Kids si dedica alla realizzazione di progetti artistici con l’obiettivo di avvicinare i bambini all’arte, coinvolgendoli nella sperimentazione di molteplici attività che alimentino il loro sentire, prima fra tutti quella teatrale. Il teatro, infatti, è legato per sua natura all’infanzia: recitare e giocare si esprimono in tedesco, francese e inglese con un unico verbo –spielen, jouer, to play. Il medesimo termine, dunque,usato per suggerire la similitudine delle due azioni. Giocando, infatti, i bambini interpretano differenti personaggi, ovvero “recitano” come prassi quotidiana, realizzando una messa in scena che li aiuta a crescere.

Letture animate

La macchina da Scrivere, progetto realizzato da ChiaraStella Seravalle al Festival Lyllyput di Bergamo per la Giornata Nazionale del bambino, Bergamo 2007

Didattica Teatrale
Groggia Kids 6-10, progetto rivolto ai bambini della Scuola Primaria realizzato al Teatrino Groggia Venezia. Si svolgono attività di espressione corporea, drammatizzazione, espressione pittorica e manuale finalizzati alla realizzazione di una Festa Teatrale Scenica: Nel Pesce della Città (dicembre 2007), L’ albero dei Maya (giugno 2008). Gli incontri sono stati condotti da Valentina Fornetti, ChiaraStella Seravalle, Guglielmo Pinna.

LA SEDE

 

Close